MTB POSTURAL TRAINING

MTB POSTURAL CONCEPT

Prove così particolari come GF ed EXTREME (LESSINIA LEGEND) richiedono sicuramente una condizione fisica e organica adeguata anche solo per riuscire a portare a termine la prova. Dal mio punto di vista scientifico, emerge sempre più chiara l’importanza di un’adeguata preparazione NON solo muscolare, aerobica, metabolica ma anche POSTURALE (piede-caviglia-equilibrio-spinta).

Dal mio punto di vista, ricordo che la qualità del movimento, on the bike, di tutto il corpo, dipende dal livello di EFFICIENZA del sistema propriocettivo-posturale. Gli studi scientifici più recenti [1]e le evidenze specifiche raccolte nei diversi contesti ed ambienti sportivi documentano in maniera ineccepibile come gli atleti più performanti sono tutti inequivocabilmente dotati di “un computer di bordo” super-efficiente – ovvero un sistema posturale che lavora in maniera perfetta. Questo è geneticamente determinato. La novità e la notizia positiva è che oggi abbiamo capito che questo sistema è ALLENABILE e soprattutto abbiamo capito come allenarlo nel migliore dei modi.

E’ fondamentale per la prestazione avere un sistema propriocettivo-posturale di massima efficenza: da ciò deriva non solo la qualità del nostro modo di pedalare ma anche l’economia del gesto e la riduzione degli attriti, nonché la sicurezza del gesto stesso.

[1] D. Riva et al., Acta Astronautica 65 (2009) 813-819.   doi: 10.1016/j.actaastro.2009.03.023 Postural muscle atrophy prevention and recovery and bone remodelling through high frequency proprioception for astronauts.

  • Distorsioni caviglia -81%
  • Distorsioni ginocchio -65%
  • Mal di schiena -78%

Pertanto l’obiettivo principale del nostro particolare modo di prepararci alle GF & EXTREME MTB, sarà quello di esaltare il più possibile le capacità del sistema di neuro-elettronica che gestisce il movimento del corpo. Da qui dipenderà il Nostro successo. Noi punteremo su questi aspetti fondamentali:

  1. Miglior propriocezione = miglior movimento = maggiore divertimento.
  2. Maggiore propriocezione = miglior postura = maggiore sicurezza.
  3. Riduzione del dispendio energetico.
  4. Riduzione di attriti = ridotta probabilità di dolori ed eventuali danni tendino-muscolari ed articolari durante la gara. 

Al primo incontro verranno effettuate le valutazioni con test specifici effettuati dal dr. Picotti (già sfruttati per le ricerche scientifiche più specialistiche utilizzate in atleti professionisti di differenti discipline). In base alla conoscenza delle capacità Propriocettivo-Posturali di ciascun partecipante al Camp ed alle diverse capacità di movimento di ogni singolo biker, il dr Picotti assieme al tecnico Luca Poltronieri adeguerà gli allenamenti proposti di volta in volta. 

La proposta sarà suddivisa in 3 diversi Camp (venerdì pomeriggio/sabato/domenica) nei periodi di marzo, aprile e maggio.

Si andranno ad affinare TECNICA in salita e TECNICA in discesa sfruttando le caratteristiche del tipico terreno invernale.

Si dovrà costruire un “impianto” di SPINTA sul pedale, specifico per situazioni di ripido, con terreno mosso. Verranno proposte e suggerite posture adeguate sul mezzo di ciascuno, in base alle proprie caratteristiche antropometriche e di funzionalità muscolare.

Si andrà ad aumentare la POTENZA in salita curando la velocità di ascesa, aumentando progressivamente il dislivello di ascesa degli allenamenti. 

SUPPORTI e TECNOLOGIA 

Sin dal primo Camp e per tutto il periodo della preparazione in tratti selezionati appositamente, anelli con pendenze e fondo preposti ad affinare tecnica e resa.

L’ultimo Camp verrà effettuato in quota per testare materiali e provare o simulare percorso gara. 

Potete scaricare qui il programma del training

__________________

D. Riva et al., Acta Astronautica 65 (2009) 813-819. doi: 10.1016/j.actaastro.2009.03.023 Postural muscle atrophy prevention and recovery and bone remodelling through high frequency proprioception for astronauts.

D. Riva, R. Bianchi, et al., Journal of Strength and Conditioning Research, 2016 Proprioceptive Training and Injury Prevention in a Professional Men’s Basketball Team: a Six-year Prospective Study.